Progettare a regola d’arte

Status Contract è una realtà storica nell’ambito
della realizzazione di progetti chiavi in mano ed
arredi su misura, creata dalla Famiglia Arosio con l’obiettivo di fornire soluzioni complete nel difficile mondo del contract.

I 5 materiali che non possono mancare nella Suite Presidenziale

Contribuire a creare eleganza e comfort, mettere a disposizione la nostra competenza, le nostre capacità progettuali e realizzative: questo è quello a cui aspiriamo, sempre.  Quando lo Studio di Architettura di Biagio Forino ci ha chiamati per collaborare al restyling delle suite dell’Hilton Molino Stucky ci siamo sentiti onorati: l’architetto Forino è sempre stato un punto di riferimento per noi di Status Contract, per il suo stile elegante, contemporaneo e classico allo stesso tempo, capace di interpretare un’eleganza di stampo molto milanese (pur essendo Biagio Forino di Napoli).

Nella sua imponente presenza architettonica l’Hilton Molino Stucky troneggia con serena eleganza dall’isola della Giudecca su tutta la laguna di Venezia. È una presenza solida ed elegante, che accoglie ogni anno turisti provenienti da ogni parte del mondo, alcuni dei quali a dir poco… eccellenti. Basta pensare che la Suite Presidenziale, dopo aver ospitato la First Lady americana Michelle Obama, è stata ribattezzata, affettuosamente, la First Lady Suite!

Con Biagio Forino abbiamo collaborato al restyling di tutte le suite e, dulcis in fundo, anche della bellissima Suite Presidenziale che, con i suoi 300 metri di superficie, è la più grande di Venezia. È stata una vera sfida, progettuale ma anche organizzativa, dal momento che abbiamo lavorato con l’Hotel aperto, nel rispetto degli ospiti e degli orari e in stretta collaborazione con tutto il team Hilton.

>> RICEVI MAGGIORI INFORMAZIONI

Per l’interno della Suite Presidenziale l’architetto Forino ha riproposto le atmosfere della laguna veneziana, potenziate dalla bellezza della vista che si gode dalle finestre della Suite.

I materiali sono stati scelti e selezionati nel rispetto della tradizione manifatturiera veneziana, ma anche in un dialogo continuo tra modernità e tradizione: ecco i cinque must che non possono mancare in una vera Suite Presidenziale (o First Lady Suite!).

  1. Tessuti. I tessuti scelti dall’architetto sono firmati Rubelli, un’eccellenza veneziana che dal 1858 produce e commercializza preziosi tessuti per l’arredamento di alta gamma. Famosi i suoi broccati, i velluti e le sete.    
  2. Carbonio. Il tocco di contemporaneità è toccato a un materiale innovativo e leggero, come il carbonio. Un materiale versatile ma difficile da lavorare che ci ha richiesto uno studio di ingegnerizzazione e design anche a livello produttivo, con una finitura speciale che garantisse la massima durata.
  3. Legno naturale.  I pavimenti di una così sontuosa ambientazione non potevano che essere in legno naturale, un materiale ripreso anche nella parete-libreria dove le modanature del legno sono state valorizzate dalla finitura argento-platino, realizzata a mano dal team di Status Contract.
  4. Carta da parati.  È stata realizzata su disegno dell’architetto Forino e ritrae la laguna Veneziana nel periodo del suo massimo splendore: il team di Status Contract l’ha lavorata e applicata con perizia, grazie all’esperienza e alla professionalità dei nostri artigiani. È stata posata con una colla naturale di riso ad acqua nel rispetto della salubrità dell’ambiente
  5. Metalli. Il metallo è in continuo dialogo con i materiali d’arredo, in una relazione che attraversa la tradizione, come nel corrimano ottone millerighe che conduce alla piscina o nel legno cannettato decorato in foglia oro bianco, e introduce alla modernità  dei  bellissimi tavolini in metallo brunito, con i ripiani in marmo e metallo in foglia oro bianco o nella ricercatissima pietra agata blu (una pietra semi preziosa).
>> RICEVI MAGGIORI INFORMAZIONI
Status